proteggere il pratojpg

Prato: pericolo larve maggiolino


Piante ospiti
Graminacee da tappeto


Sintomi
In questi giorni verificate che non ci siano zone imbrunite: queste zone di erba morta potrebbero essere state causate dall’attività di larve presenti dall’autunno precedente. Per controllare, sollevate una zolla d’erba morta: se si staccherà facilmente, vuol dire che le radici sono state danneggiate dalle larve. Ponete attenzione a zone irregolari di erba morta che compaiono su un prato ben irrigato. Uccelli che rovinano il prato per cercare le larve nel terreno e mangiarsele sono un altro indizio.

danno-maggiolinojpg

Come si presenta un prato attaccato dalle larve di maggiolino

Il danno maggiore di questo insetto é causato dalle larve, le quali, vivendo nel suolo, si alimentano sulle radici dell’erba. Nei casi di gravi attacchi le piante erbacee possono deperire fino alla morte. In tappeti erbosi colpiti, specialmente l'anno dopo il volo degli adulti, si possono riscontrare delle zone ingiallite, appassite o disseccate in cui la cotica erbosa si stacca facilmente dal suolo.


Ciclo biologico
Nel terreno ci sono diversi tipi di larve, ciascuna delle quali corrisponde a un insetto adulto, ma quelle del maggiolino sono davvero inconfondibili. Infatti hanno una caratteristica forma a “C”, sono arcuate. Sono belle cicciottelle, di colore bianco ocra, con il muso scuro e hanno l’addome, nella parte finale, decisamente ingrossato.

larve maggiolinojpg 

  Caratteristica forma a "C" delle larve di maggiolino" 

Gli adulti appaiono tra aprile e maggio, volano isolati, specialmente al crepuscolo, le femmine generalmente depongono un ventina di uova nel terreno morbido a 10-15 centimetri di profondità. Dopo 4-6 settimane dall'uovo nascerà la larva che resterà nel terreno per tre anni. Dalla loro nascita, le larve iniziano a nutrirsi di radicelle da fine giugno-inizio luglio per poi scendere in profondità nel terreno per svernare all'arrivo del primo freddo. Da metà aprile dell'anno seguente risalgono verso la superficie per riprendere l'alimentazione e quindi il loro sviluppo ed è in questa fase che le larve sono particolarmente voraci. Nel corso del terzo anno le larve ormai adulte si nutrono ancora nel suolo da metà aprile a luglio, poi scendono in profondità nel terreno per impuparsi ed è tra aprile e maggio dell'anno seguente che appariranno i nuovi adulti, pronti per ricominciare il ciclo.


Causa
Presenza di larve nel terreno.
trovato larvejpg
Ritrovamento larve di maggiolino
Prevenzione
Mantenendo un tappeto erboso fitto e uniforme le femmine non troveranno un luogo adeguato per l'ovideposizione.


Lotta
In terreni infestati da larve di maggiolino é necessario intervenire con prodotti larvicidi di tipo chimico o biologico. Questo intervento evita anche danni indiretti dovuti all'azione di uccelli e mammiferi predatori. È sempre preferibile, quando possibile, l'uso di metodi compatibili con la lotta biologica. Quando questo non è fattibile, utilizzare un prodotto omologato

maggiolinojpg

Maggiolino comune (Melolontha melolontha)